Intercity notte Palermo-Roma, M5S e Noicisiamo insorgono contro i tagli

“L’ennesimo schiaffo alla continuitĂ  territoriale dello Stretto, l’ennesimo schiaffo ai siciliani e ai loro diritti. Inaccettabile e scandaloso, così come tutte le ultime scelte fatte da Trenitalia nel Sud Italia”. Lo affermano indignati gli esponenti del Movimento 5 Stelle in Parlamento, Francesco D’Uva e Alessio Villarosa, e all’Ars, Valentina Zafarana, sul taglio annunciato da RFI per l’intercity notte diretto da Palermo a Roma Termini e viceversa.

“Questa è una battaglia che portiamo avanti fin da inizio legislatura nonostante i piani alti di Trenitalia continuino a fare orecchie da mercante dinnanzi alle proteste politiche, sindacali e cittadine. Presenteremo una nuova interrogazione al Ministro affinché intervenga, e fattivamente, nel più breve tempo possibile. Siamo stanchi delle promesse a cui poi non seguono i fatti. Tagliare un intercity notturno significa privare ancor di più i siciliani del loro diritto alla mobilità, significa incrementare ancor di più l’abisso tra il Nord e il Sud. E noi non possiamo accettarlo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda è il gruppo consiliare barcellonese #Noicisiamo che mediante il proprio portavoce, Salvatore Imbesi, afferma: “Sono scelte francamente incomprensibili. Decisioni che offendono la nostra terra e che la emarginano. Tutto questo è inaccettabile e non può passare inosservato. Tutti noi (cittadini, politica e istituzioni) siamo chiamati ad assumerci le nostre responsabilitĂ . Messina e Palermo sono ben rappresentate all’ARS e questo dovrĂ  significare un punto di forza in una battaglia che appartiene a tutti noi. Non è possibile accettare la soppressione di due collegamenti importantissimi con la capitale”.

Condividi




Change privacy settings