Giardini: chiusura notturna anticipata, commercianti sul piede di guerra

Intensificati i controlli dei carabinieri per far rispettare l’ordinanza di chiusura delle attivitĂ  di ritrovo nelle ore notturne. La normativa imposta dal sindaco, Nello Lo Turco, chiede di cessare ogni forma di accoglienza nei locali alle tre di notte. Una regolamentazione considerata capestro da parte dei commercianti; quest’ultimi hanno in procinto di realizzare forme organizzate di protesta. Si sta parlando in questi giorni di una possibile proroga di mezz’ora alla tassativa normativa.

I militari dell’Arma stanno impegnando per far rispettare la chiusura che non è, comunque, gradita dai commercianti, ma approvata da quanti hanno scelto di trascorrere vacanze tranquille nella cittadina jonica.

Nel corso dei controlli, è stato eseguito il sequestro di un’area di numerosi metri quadri ai danni di un ristorante che non era in regola con le autorizzazioni per il suolo pubblico.

Mauro Romano

Condividi




Change privacy settings