Messina brucia e Accorinti fa come Schettino…

Ieri mattina il capogruppo di Forza Italia, mentre Messina bruciava, s’è recato in Comune per chiedere un appuntamento col sindaco vista l’emergenza. S’è sentito rispondere “Il sindaco è in missione”. In effetti, Accorinti era a Roma per un incontro all’Anci, ma fra una riunione e l’altra, guarda caso, ha trovato il tempo per andare a Sky e parlare degli incendi di Messina.

Tutto questo mentre la cittĂ  bruciava. Accorinti come Schettino. Il primo cittadino che lascia la cittĂ  nella morsa del fuoco da tre giorni per impegni istituzionali. La notizia ha fatto subito il giro del web e si sono scatenate le invettive, soprattutto da parte di quei messinesi che hanno visto la morte con i propri occhi.

Il sindaco che lascia la città mentre l colline bruciano la dice lunga sull’inadeguatezza del primo cittadino che è pur sempre corresponsabile per le politiche di salvaguardia del territorio. Invece, di pretendere da Roma e Palermo maggiori interventi economici per la prevenzione degli incendi e la salvaguardia delle colline, il sindaco propone tematiche di carattere nazionale che diventano “menate”. L’ultimo in ordine di tempo l’esposizione di uno striscione con su scritto “Verità per Regeni”.

Sai quanto gliene frega ai messinesi.

Condividi




Change privacy settings