Fogna a cielo aperto a San Saba, Biancuzzo invoca interventi urgenti

“Basta fogna a mare”: è il grido d’allarme del consigliere della VI Circoscrizione, Mario Biancuzzo, che su segnalazione di un cittadino di San Saba è andato a constatare e denunciare l’ennesimo scempio.

“Liquami fognari direttamente in spiaggia, esistono pericoli per la salute pubblica, visto che l’acqua ristagna e richiama moscerini, zanzare e topi. Premesso ciò chiedo: al Signor direttore generale dell’Amam  di voler intervenire con valido personale e idonei mezzi per eliminare la fuoriuscita di liquami sul suolo demaniale e per tutelare l’ambiente ed i  cittadini che si recano sulla spiaggia per prendere il sole e fare il bagno.

Al Signor sindaco si chiede di voler sollecitare il personale preposto per verificare le cause della fuoriuscita di liquami fognari in contrada Mella a San Saba ed eseguire gli interventi necessari in modo definitivo e non tampone. Le pompe di sollevamento che aspirano i liquami fognari funzionano?”

Condividi