Ex Province in rosso, Cgil all’attacco: “Appelli inascoltati”

Conti in rosso, presente nebuloso, futuro incerto. Strano destino per l’ex Province, trasformate in Città metropolitane. La Fp/Cgil invoca chiarezza sui numeri, che fotografano una situazione poco rosea, che metterebbe a rischio anche le attività principali.

“Il Governo regionale ha l’obbligo di dire una volta per tutte la veritĂ  su ciò che si è determinato e sulle responsabilitĂ  che sono in capo al livello regionale per le mancate decisioni che dovevano essere assunte – dichiarano la segretaria generale della Fp Cgil, Clara Crocè ed il segretario provinciale Francesco Fucile – era necessario aspettare i contenuti di questo documento per riflettere sulla drammatica situazione in cui versano le ex Province?

I sindacalisti concludono la nota, scrivendo che “sarebbe stato il caso di ascoltare il grido d’allarme piĂą volte lanciato dalle parti sociali”. Sullo sfondo il rischio paralisi una serie di attivitĂ , che naturalmente potrebbero avere ripercussioni a cascata sui cittadini.

Condividi