D’Alia apre la crisi di governo, ritirati gli assessori

Centristi e “alfaniani” lasciano il governo regionale. La decisione dopo due ore di vertice a Catania del partito di D’Alia, poi l’annuncio del ritiro dell’assessore Vermiglio che fa riferimento ad Angelino Alfano. Si apre una nuova crisi di governo a meno di 5 mesi dal voto di novembre.

“Il gruppo parlamentare all’Ars dei Centristi per la Sicilia, riunito oggi a Catania, ha chiesto al coordinatore nazionale Gianpiero D’Alia di uscire dal governo Crocetta rinunciando anche agli assessori regionali di diretta emanazione”, annuncia Marco Forzese, capogruppo all’Ars.

“Convintamente – si legge in una nota – riteniamo chiusa questa esperienza politica e non guardiamo alle orchestrazioni di questi giorni. Si apre una fase nuova per il nostro partito che guarda alla sfida delle prossime regionali con estrema attenzione ritenendo che lo spazio politico del Centro e dei Moderati debba essere riconquistato nell’ottica di creare una forte alleanza di centrosinistra col Pd per vincere le elezioni siciliane con un programma e con un candidato presidente spendibile e concreto”.

Condividi




Change privacy settings