“Pioggia di miliardi per le infrastrutture siciliane”

Vertice palermitano per fare il punto della situazione sui cantieri aperti in Sicilia e sugli investimenti sulle linee ferrate dell’Isola tra il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, il sottosegretario alla Salute, Davide Faraone, l’assessore regionale Giovanni Pistorio, il sindaco, Leoluca Orlando e l’ad di Rfi, Maurizio Gentile.

“Ho illustrato le novitĂ  che sono incluse nel Dpcm firmato da Gentiloni” – ha spiegato Delrio – Rfi avrĂ  nuove risorse per il contratto di programma, ovvero 9,8 miliardi di euro nei prossimi tre anni che si aggiungono ad altri giĂ  stanziati.

Un totale di “28 miliardi a disposizione di Rfi” – ha ribadito il ministro – questo significa avere la possibilitĂ  di finanziaria anche opere importanti in Sicilia, penso alla direttrice Catania-Messina fino a Giampillieri con il raddoppio della linea e la prosecuzione fino a Castelbuono della linea Palermo-Messina, mentre a giugno verrĂ  aggiudicato il tratto tra Bicocca e Catenanuova per il progetto di rete ad alta velocita’ siciliana. C’è un progetto molto importante di investimento circa 9 miliardi nei prossimi anni e queste risorse probabilmente potrebbero anche aumentare”.

Condividi




Change privacy settings