“Moda d’Autore”, 5 le stiliste premiate a Olivarella

Ha riscosso consensi la 1^edizione del concorso “Moda d’Autore”, ospitato nei giorni scorsi dal Teatro “Giovanni Paolo II” di Olivarella. L’evento modaiolo, ideato e organizzato dall’ARF spettacoli, ha messo in vetrina ben sette stiliste della provincia messinese, di cui cinque in gara e due ospiti. Il numeroso pubblico ha potuto apprezzare le esclusive creazioni delle stiliste che attraverso i loro vestiti hanno mandato messaggi importanti, quali il difendere la natura dall’attacco incomprensibile dell’uomo, il riciclare quanto possibile; la multietnia ed anche un omaggio ai papaveri.

L’evento è stato presentato da Francesco Anania, ideatore insieme allo staff di “Ragazza e Ragazzo dell’Anno” di questo appuntamento. Tra gli ospiti della serata la cantautrice Gabriella Bisignano, la vincitrice di Cantando Sanremo 2017 Chiara Rizzo, il talentuoso Luis Manuguerra e la giovanissima ballerina Iris Manuguerra vincitrice del talent “Sei Fortissimo”. Preziosa e significativa la presenza della scuola “Le Gran Chic” che, come sottolineato dal proprio direttore Corrado Mollica, da oltre quaranta anni è in prima linea nel sostenere chi si avvicina alla pratica sartoriale.

Durante la serata le stiliste Cinzia Dori e Anna Bilardo hanno fatto indossare alle modelle piĂą di 50 abiti (la Dori ha dedicato le proprie creazioni alla figlia Aurora). A sfilare in passerella con gli abiti sono state le “Ragazze dell’Anno” (Alessandra Passaniti, Monica Motta, Federica Cambria, Chiara Siciliani, Lidia Patanè, Jessica Munafò, Aurora Di Giglio, Keila Miano e Diletta Gigante) assieme ai “Ragazzi dell’Anno” (Giuseppe Fiamingo, Giuseppe Pantè, Salvatore Pino, Massimo Calderone e Stefano Popolo).

La giuria (formata dalla stilista Cettina Bucca, dalla responsabile al marketing della stessa stilista Assunta Patti e dai responsabili dell’azienda artigiana “La Camicia” Enrico Mobilia e Antonio Piccolo) ha premiato 5 stiliste: vincitrice Emanuela Cusumano, grazie a una collezione di sei vestiti sul tema “moda e riciclo”; seconda classificata Melania Salpietro grazie a quattro abiti sul tema della societĂ  multirazziale; terzo gradino del podio per Sara Torre, autrice di quattro creazioni su terra, il fuoco, l’aria e l’acqua. Premi speciali, invece, per Loredana Crisafulli e Giorgia Romeo.

Soddisfatti i sacerdoti responsabili dell’Oratorio Giovanni Paolo II, Padre Dario Mostaccio e Padre Stefano Messina: “Siamo felici di aver accettato la proposta di Francesco Anania – sottolinea il primo – ma soprattutto di aver dato a tante giovani stiliste l’opportunitĂ  di mettersi in luce e di proporre la propria arte. Con Francesco Anania abbiamo ideato tante iniziative che stanno coinvolgendo tanti ragazzi del nostro territorio e da settembre riprenderemo migliorando quelle giĂ  svolte e proponendone altri”.

“Lavoreremo subito in vista della prossima edizione”, ha dichiarato invece la segretaria di “Moda d’Autore” Nuccia Sottile, che ha voluto ringraziare anche gli sponsor dell’evento.

Nella foto in alto: giuria, concorrenti e conduttore di “Moda d’Autore”

Condividi




Change privacy settings