Irccs Centro Neurolesi, adesso si espande a Palermo

L’accordo di programma, sottoscritto nei mesi scorsi da Asp di Palermo ed Irccs “Bonino Pulejo” di Messina, suggella anche l’avvento di 20 posti letto a ‘Villa delle Ginestre’ di riabilitazione intensiva per neurolesi ed altrettanti per pazienti in stato vegetativo (SUAP) al Presidio “Pisani” di via La Loggia. Ma adesso è il caso di essere soddisfatti per le parti in causa e per i pazienti che potranno usufruire di un ambulatorio provvisto di strumentazione all’avanguardia per la neuroriabilitazione intensiva robotizzata. Il nuovo sito clinico, realizzato da Asp di Palermo ed Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina, è stata attivato questa mattina, a “Villa delle Ginestre”, alla presenza, tra gli altri, dell’Assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, del Direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale del capoluogo, Antonio Candela, del Direttore generale dell’Irccs, Angelo Aliquò, del Direttore scientifico, Dino Bramanti, del Direttore sanitario, Dino Alagna, e del Direttore generale dell’Azienda ospedaliera “Cannizzaro” di Catania, Angelo Pellicanò. Negli ampi locali al primo piano sono, già, in funzione ed a disposizione degli utenti il Lokomat, l’Erigo ed il New Power, dotazioni robotizzate per la riabilitazione del valore di circa 600mila euro.

“La neuroriabilitazione è diventata realtà anche a Palermo – ha sottolineato l’Assessore alla salute, Baldo Gucciardi – siamo grati a tutti coloro i quali hanno permesso tutto questo, e cioè all’Asp di Palermo ed all’Irccs di Messina. Questo è il nostro modello di sanità e su questo modello vogliamo che in tutta la Sicilia si realizzi la rete della neuroriabilitazione”. Sarà possibile prenotare le prestazioni ambulatoriali di riabilitazione intensiva robotizzata sin da lunedì prossimo attraverso la rete dei Cup (Centri Unificati di Prenotazione) dell’Asp di Palermo.

“Grazie all’accordo con il ‘Bonino Pulejo’– ha spiegato il manager dell’Azienda sanitaria provinciale, Antonio Candela – ‘Villa delle Ginestre’ diventa sempre più punto di riferimento di un vasto comprensorio consentendo, così, a tanti utenti di avere anche in città quelle prestazioni di cui prima potevano usufruire a Messina”.

“L’apertura dell’ambulatorio – ha concluso il Direttore generale dell’Irccs, Angelo Aliquò – è solo il primo passo di una strada lunga e complessa ma siamo felici di averla intrapresa”.

Condividi




Change privacy settings