In scena A Christmas Carol

Tra poco più di una settimana  sarà Natale,  una tra le festività più magiche dell’anno, durante la quale tutto diventa possibile,  e anche i sogni, sia quelli belli che quelli brutti prendono vita.

E allora, in occasione dei festeggiamenti  del Santo Natale,   Giovanni Belardi, giovane attore e regista messinese, proprio oggi porterà in scena, alle ore 20.00 al teatro Trifiletti di Milazzo,la  piéce dal titolo The Christmas Carol, una tra le fiabe più evocative del Natale.

Tratto dall’omonimo capolavoro di Charles Dickens e diretto da Giovanni Belardi la pièce racconta la storia di     Ebenezer Scrooge, un ricco, avaro ed egoista vecchio finanziere londinese,  che non spende nulla nemmeno per sé e per il quale il Nataleè una perdita di tempo. È talmente  infastidito dalle festività che costringe il suo umile impiegato Bob Cratchit, al quale dà uno stipendio da fame, a presentarsi al lavoro anche il giorno della Vigilia di Natale. La sera della vigilia di Natale, mentre sta rincasando, gli sembra di intravedere tra la neve, specchiato nel picchiotto del suo portone, il volto del defunto socio in affari Jacob Marley, morto sette Vigilie di Natale prima, visione che lo turba profondamente.

Rinchiusosi in casa, comincia a percepire dei rumori strani: ora quello di un carro funebre che si trascina invisibile sulle scale avvolte nel buio, ora un rumore di catene nella cantina, infine vede oscillare da sola una campanella collegata alla deserta camera antistante, A questo punto si apre una porta e compare il fantasma di Marley: una visione tremenda, tanto più terrificante in quanto, scoperte le bende per mostrare il volto, cade la mascella dal viso. Intorno alla vita, una catena forgiata di lucchetti, timbri, portamonete, assegni, e tutto quel materiale che, secondo l’ammissione di Marley, lo ha distolto dal fare del bene agli altri accumulando denaro tutto per sé: il rimpianto per aver vissuto chiuso nel proprio egoismo lontano dalle persone che amava e che lo amavano costituisce la sua pena eterna, una dannazione che lo costringe a vagare per il mondo senza poter vedere la luce di Dio.

Il solo sollievo è ammonire Scrooge, perché la catena che si sta forgiando è ben più lunga e pesante della sua. Se andrà avanti così, anche lui subirà la stessa sorte: Marley gli annuncia allora la visita imminente di tre spiriti: uno che incarna il Natale passato, un altro quello presente, l’ultimo il Natale futuro. Scrooge non ne rimane troppo turbato e quando il fantasma del socio e degli usurai, peggiori persino degli avari, scompaiono, egli si corica.

Laboratorio teatrale Tanti Amici

A dare vita a questo fantastico racconto un nutrito cast: Nella Maggio (prologo), Elisa Salvo (sig.ra Smithe/Bella), Giulia Giamboi (Grace), Lucia Sottile (Annabelle),Noemi Otera (Betsy), Lucrezia Geraci (Cecily), Sofia Saporita (Darleen), Alberto Liga (Tony), Giuseppe Pollicina (Scrooge), Giovanni Belardi (Cratchit/Marley), Sophia Sottile (Samantha),Stefano Stagno(Fred), Ludovica Fazio (Guendalina), Emanuela Mendolia(Giuditta),Valeria Di Brisco (Natale Passato), Antonio Stifanelli (Scrooge Bambino),Sophia De Gaetano (Fanny),Tania Alioto (Natale Presente),Sabrina Giambra (Tim Cratchit), Michele Rotella (Natale Futuro), Dafne Valenzuela (Eliza), Chiara Molino (Geraldine) e Giulia Andriolo (Haley)

Una storia, dunque, che farà commuovere e riflettere i presenti, facendoli immergere in una calda atmosfera natalizia.

L’evento,  realizzato in collaborazione con il laboratorio teatrale Tanti amici, sarà interamente gratuito.

Condividi




Change privacy settings