Travolta ragazza sui binari ferrovie

Tragica e raggelante la notizia che sta trapelando nell’arco dell’ultima ora di un probabile suicidio di una ragazzina che si sarebbe lanciata sui binari, nel tratto di Mili Marina, dal treno regionale, in partenza alle 17:15 dalla stazione centrale di Messina. Si tratta del treno regionale veloce 3859 che in questo momento è ancora fermo in attesa che arrivano gli inquirenti ad eseguire i rilievi. A testimoniarlo qualche passeggero che si trova tra i pendolari a bordo del mezzo. Nessuno può scendere fin quando il magistrato non effettuerà gli esami del possibile e terrificante caso di suicidio. Bloccati i treni in partenza da Messina che devono compiere quella tratta e quelli in partenza da Siracusa.

Chi doveva partire e andare vero Catania ha preso un pullman che si ferma a Giampilieri per prendere il treno Minuetto che supera così la zona di Mili dove il è sosta.

A quanto pare, la minore, secondo le prime ipotesi, avrebbe 14 anni e avrebbe aspettato il passaggio del treno in aperta campagna, conoscendo l’orario del diretto Messina-Siracusa finendo sotto la motrice. La foto di capotreno e macchinista sui binari dimostrano l’inquietante vicenda. Sembra che chi stava viaggiando sulla locomotiva abbia sentito un impatto durato diversi minuti. Il capotreno risulterebbe sotto shock.

Condividi