Villa Dante, il Coni vorrebbe gestire impianti sportivi

Un degrado lento ed inesorabile, un polmone verde cittadino che da anni verrsa in totale abbandono. Villa Dante è l’esempio tangibile della scarsa attenzione dell’Amministrazione comunale nei confronti di una delle poche aree a verde cittadine, impianti sportivi compresi. Per questo motivo, Santi Daniele Zuccarello vuole riaccendere i riflettori su Villa Dante. Domani alle 10.30 in sala commissioni, a Palazzo Zanca, si terrĂ  una conferenza stampa insieme al presidente del Coni Messina, Alessandro Arcigli.

“GiĂ  un anno fa – scrive Zuccarello – avevo portato all’attenzione dell’Amministrazione le condizioni di estremo degrado di Villa Dante ed in particolare della piscina, proponendo anche una soluzione. Un anno dopo la situazione è la stessa.

Insieme ad Arcigli presenteremo una proposta che riguarda la Villa ma anche la piscina, l’Arena attualmente inutilizzabile ed il centro per anziani che è in condizioni vergognose. Il Coni ha la possibilitĂ  e la volontĂ  di occuparsi della gestione degli impianti sportivi di Villa Dante per renderli nuovamente usufruibili dai messinesi.”

Condividi




Change privacy settings