Disgrazia, stroncato da un arresto cardiaco studente del S. Ignazio

Le cause del decesso saranno stabilite dall’esame medico-legale, ma secondo una prima ipotesi Ferdinando Fiorino sarebbe stato stroncato da un arresto cardiaco. A scoprire il cadavere del giovane studente del S. Ignazio sono stati i genitori questa mattina, intorno alle 11, rientrando a casa.

Il corpo di Ferdinando, figlio di un noto imprenditore messinese, giaceva sul pavimento. Inutili i soccorsi immediati, il cuore di Ferdinando, studente di 16 anni, aveva cessato di battere. Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo sarebbe morto a causa di un arresto cardiaco, forse per una malattia congenita di cui nessuno era al corrente.

Questo il ricordo su Fb pubblicato oggi dal profilo delle scuole ignaziane.

Ferdinando, studente del nostro Collegio S. Ignazio di Messina, era un ragazzo pieno di vita, entusiasmo, disponibilità. È morto questa mattina. È andato via in fretta, in silenzio, a soli 16 anni. Quest’estate sarebbe partito anche lui, con noi, per Santiago, in cammino. Ma, ci ha preceduto. In qualche modo, ha raccolto l’essenziale, che è sempre nulla, ed è partito. Quando parti per i viaggi più importanti, in fondo, sai che non hai da portare nulla.
Non c’è ragione che serva a capire la morte di un ragazzo. Non ce ne sono, ancora di più, se a morire é un giovane come lui.

Tutte le scuole della nostra Rete, sconvolte, sono vicine agli amici del Collegio S. Ignazio, alla famiglia di Ferdinando, ai suoi compagni di classe e agli amici…”

Condividi