CALCIO SERIE D – ACR Messina vince in rimonta. Fc Messina supera il Dattilo con un super Lodi

Giuseppe Luppino

CALCIO SERIE D – ACR Messina vince in rimonta. Fc Messina supera il Dattilo con un super Lodi

mercoledì 24 Febbraio 2021 - 17:11
CALCIO SERIE D – ACR Messina vince in rimonta. Fc Messina supera il Dattilo con un super Lodi
Importante vittoria esterna per i ragazzi di mister Novelli, che hanno la meglio sul Biancavilla grazie ad Addessi e Cretella. Tripletta di Ciccio Lodi al “San Filippo”, con l’undici di mister Costantino che si impone 4-2 sui trapanesi


Biancavilla – ACR Messina
PRIMO TEMPO:
Prima fase di studio per i ventidue in campo. Al 6′ corner per i locali, rinvio di Cascione e tiro di prima intenzione di Guerriera che colpisce un compagno e termina a lato. Il Biancavilla gioca senza timore ed al 10′ Khoris elude il fuorigioco e si presenta a tu per tu con Cascione che, in uscita disperata, riesce a ribattere il tiro salvando i suoi.

Prima vera azione per il Messina al 12′: tiro in diagonale di Giofrè da dentro l’area e salvataggio del portiere Genovese che blocca con un pò di affanno. Al 13′ il Biancavilla si porta in vantaggio: Guerriera mette al centro per l’accorrente Khoris che spedisce la sfera alle spalle di Caruso.
Al 20′ ci provano i ragazzi di Novelli: Foggia appoggia a memoria dentro l’area ma non trova nessuono dei suoi compagni pronto alla deviazione in porta. Al 23′ gran tiro dal limite di Addessi che fa la barba al palo. Il Messina cerca adesso con più convinzione il pari.
Pari che giunge puntuale alla mezz’ora: tocca ad Addessi infilare Genovese dopo una mischia in area avversaria. A cinque dal termine contatto dubbio in area tra Porcaro e Lomasto, ma il direttore di gara non giudica falloso l’intervento.
Si chiude la prima frazione di gioco sul giusto pari. Buon avvio del Biancavilla ma brava l’ACR Messina a rimettere la gara sui binari della parità.
SECONDO TEMPO:

Passa appena un minuto e l’ACR Messina va vicino al gol con Addessi che tira da fuori area e Genovese che respinge in corner. Al 54′ Vacca, da buona posizione, manda a lato di testa su assist di Cretella.

Il Biancavilla si rende pericoloso al 57′ con Santapaola, che coglie in pieno la traversa a portiere battuto, dalla distanza. Tuttavia sono i ragazzi di mister Novelli a cercare con più insistenza la rete. Al 62′ punizione di Aliperta, sfiorata di testa da Lomasto, con la sfera che arriva sulla testa di Cretella che batte Genovese.

Gara ribaltata per i biancoscudati che continuano a produrre gioco ed azioni. Al 67′ Vacca non inquadra la porta dal limite. Al 70′ il portiere Genovese si esalta in tuffo sulla splendida girata di Addessi.

Al 74′ si fa vivo il Biancavilla: su assist di Rabbeni è Montagno a centrare la porta trovando la valida opposizione di Caruso. All’83’ Biancavilla vicinissimo al pari. Rabbeni s’invola sulla fascia sinistra e lascia partire un tiro insidiosissimo che Caruso manda sulla traversa con un tuffo prodigioso.

Sulla ribattuta del legno la palla è sui piedi di Maimone che, incredibilmente, si divora la rete del pari mandando alle stelle. Finale di gara di marca locale, con l’ACR Messina a cercare di contenere le offensive del Biancavilla.

Nulla da segnalare nei cinque minuti di recupero concessi dal signor Bozzetto di Bergamo. Vittoria sofferta, ma meritata, per l’ACR Messina che, in rimonta, batte Biancavilla e mantiene la vetta della classifica.


Calcio Biancavilla – Acr Messina 1 – 2
Marcatori: 13′ Khoris (B), 30′ Addessi (ACR), 62′ Cretella (ACR)
Calcio Biancavilla: Genovese, Lo Iacono, Porcaro, Ferrante, Mazzeo, Guerriera (65′ Maimone), Ancione, Aprile (75′ Grasso), Santapaola (68′ Montagno), Khoris (46′ Rabbeni), Catania (81′ Randis). All. Orazio Pidatella. A disp. Amata, Leonardi, Mollica, Castiglia.
Acr Messina: Caruso, Cascione, Lomasto, Boskovic, Giofrè, Cristiani (82′ Lavrendi), Aliperta, Vacca, Addessi (86′ Bollino), Foggia (86′ Manfrellotti, Cretella (90′ Crisci). All. Raffaele Novelli. A disp. Lai, Bellopede, Izzo, Mazzone, Polichetti.
Arbitro: Giorgio Bozzetto di Bergamo (L. Chianese – A. Nicolò)
Ammoniti: Khoris, Porcaro (B), Giogrè )ACR)

*******

Fc Messina – Dattilo 1980

PRIMO TEMPO:

Inizio gara di marca peloritana: lo specialista Lodi, su punizione dalla distanza, colpisce bene ma la sfera non inquadra per poco la porta difesa da Giappone. All’8′ ancora Messina sugli scudi: bella incursione sulla fascia di Aita che mette al centro per Caballero il cui colpo di testa viene deviato in angolo con un bel colpo di reni dall’estremo difensore ospite.

Al 13′ ci prova Carbonaro, appena da fuori area, a sorpredere la retroguardia del Dattilo, ma è ancora bravo il portiere Giappone a sventare la minaccia. In atto c’è una sola squadra in campo, il Fc Messina spinge forte alla ricerca del vantaggio.

Ciccio Lodi, tripletta oggi per lui

Al 15′ Carbonaro mette a centro area ed ancora Giappone anticipa Caballero. Cinque minuti dopo ci riprovano i giallorossi con una punizione di Ciccio Lodi sulla quale non arriva per poco Palma a correggere in rete.

Al 18′ altra occasione con Marchetti D. che impegna uno strepitoso Giappone con Coria che non riesce a ribadire in rete sulla respinta del portiere del Dattilo. E’ la squadra del presidente SCiotto a fare la gara; con il Dattilo che non si rende mai pericoloso. Al 34′ Ricossa tira dalla distanza con la sfera che si perde sul fondo.

Al 36′ Messina vicinissimo al vantaggio: ennesima punizione di Lodi, colpo di testa di Garetto che supera Giappone ma è lesto Galfano a rinviare proprio sulla linea di porta. Prima occasione per gli ospiti al 39′ con Galfano che, appena dentro l’area, tira in diagonale con Marone pronto alla ribattuta.

Finale scoppiettante al “San Filippo”. Al 42′ il Fc Messina passa in vantaggio con una magistrale punizione di Ciccio Lodi; ma al 45′ il Dattilo raccoglie un pari insperato e non meritato, con Benivegna che di testa mette alle spalle di Marone su calcio di punizione di Calafiore.

In pieno recupero passa nuovamente in vantaggio il Fc Messina: azione corale del Messina con Carbonaro che viene contrato da Nigro all’interno dell’area. Per il signor Sicurello si tratta di calcio di rigore, tra le vibranti proteste ospiti. Dal dischetto Ciccio Lodi si esibisce con un “cucchiaio” che supera Giappone per il secondo gol personale della giornata.

SECONDO TEMPO:

Inizia la seconda frazione di gara con il Dattilo alla ricerca del pari. Al 49′ Calafiore scheggia la traversa con un tiro da fuori. In questo inizio di ripresa si fa più insistente il pressing ospite. Al 51′ bella girata di Manfrè che non inquadra la porta difesa da Marone.

Al 53′ punizione per il Dattilo, calciata da Calafiore, con la palla che arriva sulla barriera. Il signor Sicurello ravvisa un tocco di mano di Garetto e concede il penalty. Tocca a Terranova portare i suoi sul 2-2 realizzando dagli undici metri.

Il Fc Messina non ci sta e si ributta in avanti. Al 60′ Ricossa mette in area e Caballero con un bellissimo sinistro al volo trova l’ennesima prodezza di Giappone che devia in corner. Al 66′ i ragazzi di mister Costantino tornano avanti: un’ostruzione di Nigro su Carbonaro, dentro l’area piccola, viene sanzionato con la massima punizione dall’arbitro. Sul dischetto va ancora Lodi che mette a segno il suo terzo gol di giornata.

Adesso Dattilo più in avanti, col Messina che riparte in contropiede. Al 69′ Fc Messina sul doppio vantaggio grazie a Caballero che, su punizione di un immenso Lodi, colpisce la palla di testa infilandola nell’angolo per il 4-2 dei locali.

All’85’ un tiro cross di Galfano rischia di beffare Marone; ma è bravo il portiere peloritano a rimediare in corner. Al terzo dei quattro di recupero, concessi dal signor Sicurello, Carbonaro, su assist di Piccioni, sfiora la quinta segnatura.

Termina con una vittoria importante per il Fc Messina la gara col Dattilo. Sugli scudi Ciccio Lodi, giocatore di una classe infinita e che meriterebbe ancora categorie superiori.

Fc Messina – Dattilo 1980  4 – 2
Marcatori: 42′, 47′ (rig), 67′ (rig) Lodi (FC), 45′ Benivegna (D), 54′ Terranova (rig)(D), 69′ Caballero (FC)
Fc Messina: Marone, Da Silva, Marchetti D., Carbonaro, Palma (80′ Giuffrida), Coria (60′ Arena), Lodi (88′ Fissore), Caballero (70′ Piccioni), Ricossa, Garetto (62′ Marchetti A.), Aita.  All. Massimo Costantino. A disp. Monti, Casella, Panebianco, Cangemi.
Dattilo 1980: Giappone, Benivegna (75′ Di Giuseppe), Nigro, Pagliarulo, Di Giorgio (80′ Cicala), Lupo (46′ Pace), Galfano, Calafiore, Terranova (70′ Iraci), Manfrè, Bonfiglio (83′ Said). All. Ignazio Chianetta A disp. Grimaudo, Fragapane, Doda, Castiglione.
Arbitro: Marco Sicurello di  Seregno  (R. Spataro – M. Bartoluccio)
Anmmoniti: Da Silva, Garetto (FC), Lupo (D)