Insulta i carabinieri per poi darsi alla fuga: 52enne in manette

redstage

Insulta i carabinieri per poi darsi alla fuga: 52enne in manette

martedì 23 Febbraio 2021 - 10:17
Insulta i carabinieri per poi darsi alla fuga: 52enne in manette

Prima insulta i carabinieri e poi si dà alla fuga da ubriaco. I carabinieri della Compagnia di Mistretta hanno arrestato, in flagranza di reato, un 52enne del luogo, in quanto ritenuto responsabile dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.
A seguito di una chiamata al numero di emergenza 112, i carabinieri della Compagnia di Mistretta sono intervenuti presso una casa dove era stata segnalata una lite in famiglia tra marito e moglie. Sul posto, poco dopo, è ritornato un uomo alla guida della sua auto in evidente stato di ebbrezza e ha parcheggiato il veicolo nei pressi dell’abitazione. Alla vista dei carabinieri li ha aggrediti verbalmente, insultandoli, per poi rimettersi alla guida della propria auto e nonostante l’intimazione di fermare la marcia e scendere il mezzo ha tentato una repentina fuga che si è conclusa dopo alcune centinaia di metri quando è stato bloccato dai carabinieri.
L’uomo è stato arrestato in flagranza per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e condotto presso la Caserma della Compagnia di Mistretta dove è stato sottoposto all’alcol test all’esito del quale è stato accertato un tasso alcolemico quasi 4 volte superiore a quello consentito dalla legge.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, è stato sottoposto in regime di arresti domiciliari presso un’altra abitazione nella sua disponibilità in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.