Educazione finanziaria, Poste Italiane a lezione in 21 comuni dei Nebrodi

Si è svolto ieri presso 21 comuni del territorio dei Nebrodi in provincia di Messina uno degli oltre duecento eventi organizzati quest’anno da Poste Italiane per i comuni con meno di 5.000 abitanti, finalizzati a favorire la consapevolezza e le conoscenze di tutti i cittadini su tematiche di grande attualità, come l’economia personale e familiare e l’evoluzione dei servizi di recapito.

I cittadini dei piccoli comuni nebroidei della provincia di Messina sono stati invitati dai propri sindaci a partecipare ad un webinar con due sessioni didattiche, ciascuna della durata di 30 minuti, con l’obiettivo di fornire loro un contributo concreto e completamente gratuito da un lato sulle novità dei servizi del recapito e, dall’altro, sulla pianificazione finanziaria, la protezione, la previdenza complementare, il risparmio e gli investimenti. Durante l’evento, preceduto da un breve video istituzionale, molti sono stati i partecipanti che hanno richiesto in chat approfondimenti e sottoposto domande ai relatori.

I webinar di Educazione Postale e Finanziaria sono parte del programma di “impegni” per i comuni italiani con meno di 5.000 abitanti illustrato dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante in occasione della seconda edizione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” del 28 ottobre 2019, durante il quale ha evidenziato come l’obiettivo di Poste Italiane sia quello di “ampliare la conoscenza e le competenze in materia postale e finanziaria dei cittadini”, in coerenza con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. L’effettiva realizzazione di tali impegni è consultabile sul portale web all’indirizzo www.posteitaliane.it/piccoli-comuni. I progetti, inoltre, si muovono nel segno della tradizionale attenzione di Poste Italiane alle esigenze del cittadino e in coerenza con la sua storica vocazione di azienda socialmente responsabile che aderisce ai principi internazionali ESG, promossi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Condividi




Change privacy settings