Click day flop, Aiace sul piede di guerra: “Avvieremo azione collettiva”

L’Aiace è pronta ad avviare un’azione collettiva nei confronti della Regione Siciliana. Il motivo: la decisione di annullare il “click day” per l’accesso alle risorse del BonuSicilia, destinato alle imprese stremate dal Covid-19, e la conseguente scelta di rivedere “le regole del gioco” per la distribuzione di tali risorse avrebbe danneggiato numerose imprese.

“Al netto di ogni considerazione in merito alla disastrosa gestione del “click day” – riferisce il vicepresidente di Aiace, Alberto Maugeri – stupisce e non poco la scelta della Regione Siciliana di sospendere le procedure e di rivedere le “regole del gioco”, in maniera del tutto illegittima e irrazionale ed in violazione del legittimo affidamento delle imprese.

“Per questo motivo, nel censurare severamente l’operato dell’Amministrazione regionale, Aiace, insieme a diverse imprese, avvierà un’azione collettiva a tutela dei diritti e degli interessi di quanti sono stati colpiti da un esercizio del potere amministrativo molto più che discutibile.

“A tal riguardo – prosegue Maugeri, l’associazione si è giĂ  rivolta allo studio legale dell’avvocato Giovanni Francesco Fidone, specializzato in diritto amministrativo e pubblico, che curerĂ  ogni aspetto dell’azione giurisdizionale che sarĂ  avviata”.

Condividi




Change privacy settings