“CittĂ  che legge”, Barcellona presente anche per il 2020/2021

Anche per il 2020/2021 Barcellona Pozzo di Gotto si è presentata puntuale all’appuntamento con “Città che legge”, il prestigioso riconoscimento col quale il CEPELL-Centro per il libro e la lettura, Istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in sinergia con l’ANCI, sostiene le Amministrazioni comunali impegnate a condurre con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

Una volta ancora, infatti, la città del Longano è stata inserita nell’elenco dei Comuni maggiormente impegnati nell’attuazione di un’azione coordinata e collettiva orientata all’incremento degli indici di lettura nel territorio.

Una “Città che legge” assicura ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, agisce per mobilitare i lettori e incuriosire i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni.

Il riconoscimento premia l’impegno costante profuso dalle biblioteche comunali per concorrere alla crescita culturale della comunità attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita.

Condividi




Change privacy settings