Trasporto pubblico, tempi duri per i dipendenti

“Anche in tutta la provincia di Messina, sia nel segmento privato che nelle due principali aziende pubbliche di trasporto urbano di Taormina e Messina, i lavoratori sono ormai allo stremo – dichiarano Carmelo Garufi e Michele Barresi segretari di Filt Cgil e UIltrasporti Messina – si pensi per esempio che per circa 300 lavoratori di Atm Messina ad oggi non si hanno neppure notizie degli ammortizzatori sociali relativi ai mesi di aprile e maggio e al netto di pochissime realtĂ  anche nel comparto privato, dove le aziende non hanno provveduto ad anticipare ne integrare le spettanze ai lavoratori, le difficoltĂ  per i dipendenti e le rispettive famiglie sono enormi e stiamo riscontrando l’insorgere di forti tensioni sociali che ci auguriamo non sfoghino in eclatanti azioni di protesta”. Si preannuncia un’estate rovente ed un autunno caldo sul fronte trasporti.

Condividi




Change privacy settings