Asp Mandalari: mancano presidì, in compenso c’è una mini discarica

Mancano garze, spray disinfettanti, soluzioni saline (da quattro mesi), in compenso c’è una mini discarica nella farmacia territoriale dell’Asp di Mandalari ad accogliere l’utenza.

Un cumulo di immondizia, di cartoni e di materiale d’ufficio in disuso fa bella mostra nel retro del presidio che in base alle normative per il Covid 19 viene utilizzato come area d’aspetto per la consegna dei presidi, naturalmente senza copertura e quindi sotto il sole cocente. Probabilmente si tratta di una soluzione temporanea legata all’emergenza Coronavirus, ma di certo sarebbe bastato poco per renderlo piĂą ospitale.

Nulla rispetto al calvario degli utenti, costretti spesso a tornare a casa senza presidi (per le croniche mancanze di garze, spray e tanto altro) o alle spiacevoli sorprese che si verificano non appena arrivati a destinazione, a volte dopo aver perso anche mezza giornata di lavoro.

“A volte manca sempre qualcosa nella busta – spiega un utente – eppure nei buoni di consegna risulta consegnato; l’ultima volta ho chiesto al personale presente allo sportello di verificare insieme il materiale in busta ed in effetti mancava qualcosa. PerchĂ© non spulciare il materiale in consegna direttamente allo sportello?”

Problemi e criticità organizzative messe nero su bianco dalla stessa Asp di Messina,  come si evince da questa nota del 25 febbraio 2019.

Da quel giorno poco o nulla è cambiato, i presidi sanitari (a volte anche essenziali) continuano a mancare, mentre l’utenza esasperata non sa piĂą a che santo votarsi…

 

Condividi




Change privacy settings