Via Tommaso Cannizzaro sprofonda. Buda: “Città colabrodo”

Cominciamo ad essere tante le segnalazioni di un centro cittadino sempre più degradato e pericoloso. Uno degli esempi arriva dalla via Tommaso Cannizzaro, dove le basole tra il marciapiede e la sede stradale non sono in asse e di conseguenza rappresentano un insidia per i pedoni.

“È facile inciampare con il rischio di finire rovinosamente a terra – afferma un anziano signore – per fortuna c’è una barriera rossa ben visibile. Quanto rimarrà questa condizione di emergenza?”

La vicenda è stata più volte denunciata dal consigliere della IV Municipalità, Debora Buda. “Tutta la città inizia ad essere un colabrodo,  l’unico intervento eseguito è stato quello di gettare un New Jersey a mo’ di protezione.

Le richieste dei consiglieri di municipalità, vicini al territorio, restano invase per mesi”.

Condividi




Change privacy settings