Vento dello Stretto a sostegno dei gestori dei locali : “Scelte irragionevoli, si revochi ordinanza”

Piero Adamo e Dario Carbone, presidente e vice presidente del movimento “Vento dello Stretto” si schierano apertamente a favore dei ristoratori e dei gestori di locali, fortemente penalizzati dall’irragionevole ordinanza contingibile ed urgente emessa nelle scorse ore dall’Amministrazione comunale e chiedono che la stessa venga a stretto giro revocata o significativamente modificata.

“Ieri sera abbiamo avuto modo di confrontarci con tantissimi ristoratori e gestori di locali di Messina, fortemente amareggiati e demotivati dalla scelta dell’Amministrazione di vanificare gran parte dei loro sacrifici e del loro lavoro con un’ordinanza anacronistica ed irragionevole” ha dichiarato Dario Carbone, vice presidente del Vento dello Stretto, il quale prosegue: “Le regole ci sono, sono rigide e devono essere fatte rispettare dalle autorità preposte. Non è necessario introdurne delle nuove che facciano tornare indietro Messina all’età del proibizionismo e danneggino gli esercenti commerciali, già penalizzati dall’emergenza sanitaria dalla quale stanno faticando ad uscire.”

“È paradossale che tra gli effetti di questo provvedimento”- aggiungono i dirigenti di Vento Dello Stretto – “a mero titolo esemplificativo, che ad una rosticceria sia proibito vendere assieme alla tipica focaccia Messinese una birra, magari Messinese anch’essa, dopo le ore 20:”

Condividi




Change privacy settings