Unime: No tax area estesa a 23mila euro, incentivi per nuovi immatricolati

Scadranno il 31 luglio le immatricolazioni per l’UniversitĂ  di Messina per l’anno accademico 2020/2021.

“Tantissime le agevolazioni riservate ai nuovi immatricolati – sottolinea il rettore Salvatore Cuzzocrea – come negli scorsi anni, ad esempio, la no tax area è stata estesa fino a 23.000 euro. Al riguardo, giĂ  in passato l’ateneo aveva abbassato la soglia delle tasse e siamo molto orgogliosi che le altre universitĂ  italiane si stiano adeguando a quanto fatto da UniMe in tempi non sospetti. Abbiamo anche confermato l’esenzione dal pagamento delle tasse per i centisti, anche negli anni successivi al primo, in caso di conseguimento di tutti i crediti previsti e con una votazione media di 28/30.

Il contributo onnicomprensivo annuale massimo è di 1.800 euro nella classe piĂą alta di reddito ed è tra i piĂą competitivi nel panorama nazionale. Inoltre – sottolinea il rettore – tra le novitĂ  relative ai servizi, ogni studente UniMe avrĂ  a disposizione gratuitamente 5 licenze di Office e 5 installazioni di Windows 10”.

L’Ateneo, tra l’altro, rinnoverĂ  con l’Atm l’accordo che consente agli studenti di usufruire del servizio di trasporto pubblico su tutti i mezzi e le linee dell’Azienda trasporti cittadina, versando un contributo di 30 euro (a fronte di un costo complessivo dell’abbonamento-tariffa studenti di 80 euro) realizzando anche un servizio di collegamento gratuito con i Poli di Papardo ed Annunziata.

Condividi




Change privacy settings