Movida, dalle 20 stop all’asporto delle bevande alcoliche

È stata varata la nuova ordinanza che mira a regolamentare, tra le altre cose, l’attività di somministrazione delle bevande alcoliche, anche per evitare il verificarsi di episodi spiacevoli quali quello avvenuto la sera di sabato scorso, durante la quale una dodicenne rischiava di rimetterci la vita per aver ingurgitato dell’alcol.

Chiusura attività. Più nel dettaglio, il vicesindaco Salvatore Mondello, con ordinanza contingibile e urgente 187/2020, ha disposto che tutte le attività di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande sono tenute a rispettare i seguenti orari di chiusura: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì chiusura alle ore 1; venerdì, sabato e domenica chiusura alle ore 1 e 30. Per i soli esercizi di ristorazione, è consentita mezz’ora di tolleranza per lo smontaggio degli arredi. L’amministrazione comunale precisa che le “attività di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande” sono – a titolo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo – ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari, oltre che l’attività di asporto ai chioschi e gli automezzi attrezzati ed autorizzati sul territorio comunale per la vendita di panini.

Somministrazione bevande. La presente ordinanza – che verrà applicata dalle 19 di oggi, sabato 13, alle 24 di martedì 30 giugno, fatti salvi eventuali successivi provvedimenti – dispone altresì che è fatto divieto per tutte le attività di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande di effettuare la vendita per l’asporto e la somministrazione al banco di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 20 fino alle 8. Analogo divieto è fatto per i distributori automatici, che non potranno vendere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 19 fino alle ore 8. Più in generale, è fatto divieto dopo le ore 20 fino alle ore 8 di consumare bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su area pubblica o privata ad uso pubblico, compresi parchi, giardini, spiagge, arenili, torrenti e ville aperte al pubblico. Resta consentita invece la somministrazione di bevande alcoliche esclusivamente con servizio al tavolo fino all’orario di chiusura delle attività (ore 1 dal lunedì al giovedì; ore 1 e 30 dal venerdì alla domenica).

Anche le attività balneari sono tenute al rispetto degli orari di chiusura e al rispetto delle disposizioni della presente ordinanza in merito al divieto di somministrazione di bevande alcoliche.

Musica. L’ordinanza dispone infine che le esecuzioni musicali e la diffusione della musica all’esterno dei locali e nelle attività balneari e complementari devono cessare entro le ore 1 nei giorni dal lunedì al giovedì, ed entro le ore 1 e 30 nei giorni dal venerdì alla domenica.

Il provvedimento dispone che la Polizia municipale e la Polizia metropolitana di Messina eseguano i controlli per il rispetto della normativa.

Condividi




Change privacy settings