Musumeci firma: riaprono bar, ristoranti, parrucchieri e mascherine obbligatorie

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha firmato la nuova ordinanza che recepisce il decreto del presidente del Consiglio e regolamenta, tra l’altro, le attività economiche e produttive, il trasporto pubblico e la prevenzione sanitaria. Il provvedimento entra in vigore da domani.

Nell’ordinanza, si legge, “sono autorizzate le attività di somministrazione di alimenti e bevande quali, a titolo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo, ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari”.

“Le attività di catering – fermo il monitoraggio del contesto epidemiologico attuale – sono autorizzate a partire dall’8 giugno” rimanendo subordinata per ciascun evento “la individuazione di locali pubblici o privati adeguati a garantire il rispetto delle linee guida e le specifiche disposizioni individuate nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri”.

Fino al 7 giugno si possono svolgere tutte le attività propedeutiche all’apertura, compreso l’incontro con la clientela “purché nel rispetto dei principi di distanziamento interpersonale e di prevenzione del contagio”.

Dal 25 maggio riaprono al pubblico musei, archivi storici e le biblioteche. Le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli, con la presenza di pubblico – compresi quelli di carattere culturale, ludico e fieristico -, nonché ogni attività convegnistica o congressuale, in luogo pubblico o aperto al pubblico, sono autorizzate a partire dall’8 giugno 2020, fermo il monitoraggio delle attuali condizioni epidemiologiche dell’Isola.

Condividi




Change privacy settings