Vasto incendio a Spadafora, A20 chiusa per un’ora. Stop anche sulla 113 a Tusa

È stato domato,  dopo tre ore di paura, un vasto incendio sviluppatosi nel pomeriggio in località San Martino, a Spadafora. Le fiamme, alimentate dal forte vento di scirocco, hanno assediato anche la frazione di Grangiara fino al confine del ponte autostradale nei pressi del cimitero di Spadafora.

L’immensa nube di fumo dalla vallata si è sollevata sino a raggiungere l’A20 Messina- Palermo che per motivi di sicurezza è stata chiusa per quasi un’ora. Sul posto si sono alternati vigili del fuoco di Messina, di Villafranca e di Milazzo, guardia di finanza, carabinieri, i volontari dell’associazione Misericordia, vigili urbani e personale Anas.

Da una prima ricostruzione, le fiamme sembrano essere sfuggite di mano al proprietario di un terreno agricolo, che aveva dato fuoco ad alcuni cumuli di sterpaglie. Andati in fumo decine di ettari di macchia mediterranea considerata che è stata colpita gran parte della zona collinare di Spadafora.

Le fiamme hanno lambito diversi capannoni artigianali così come le abitazioni lungo la provinciale Spadafora- San Martino. I roghi si sono sviluppati in campagna e non ci sono rischi, al momento per la popolazione, ma l’aria – raccontano alcuni residenti di Spadafora e Rometta – è irrespirabile.

I Vigili del fuoco del Comando di Messina sono stati impegnati, dalle ore 12, per fronteggiare un vasto incendio di bosco, nelle contrade San Martino, Grangiara e Nisi del comune di Spadafora (Me).

Al lavoro 65 Vigili del fuoco per estinguere gli incendi di interfaccia con 12 APS (auto pompe serbatoio), 3 ABP (auto botti pompa) e 10 moduli antincendio. Anche due Canadair hanno operato fino alle 20:00 effettuando ben 34 lanci. Le operazioni di spegnimento stanno continuando tuttora poichè il forte vento di scirocco aumenta le difficoltà.

Incendio anche a Tusa

Un altro incendio sta interessando le campagna del Comune di Tusa, dove si è resa necessaria la chiusura della Statale 113 al traffico veicolare. Anche in questa circostanza stanno operando i vigili del fuoco.

Altri incendi in Sicilia, convocato vertice in prefettura

A causa della nuova emergenza incendi, domani mattina è stato convocato un vertice alla prefettura di Messina. Altri roghi sono segnalati nel palermitano e nell’ennese, dove sono entrati in azione i canadair

Condividi




Change privacy settings