Baraccopoli, la vergogna sbarca a Montecitorio

“È ufficialmente iniziato oggi l’iter parlamentare della proposta di legge del Centrodestra, a mia prima firma, recante ‘Disposizioni per la gestione dell’emergenza legata al risanamento dei nuclei abitativi degradati nella città di Messina’: lo riferisce Matilde Siracusano, deputata messinese di Forza Italia.

“Il testo del provvedimento – che ho depositato alla Camera dei deputati nel mese di febbraio, e che ha l’obiettivo di cancellare la vergogna delle baraccopoli della città dello Stretto (70 insediamenti nel centro urbano del Comune, nei quali vivono circa 8mila persone) – è stato incardinato in Commissione Ambiente a Montecitorio ed arriverà in aula nel mese di luglio.

La pdl è stata sottoscritta dalla capogruppo di Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini, dal capogruppo di Fratelli d’Italia a Montecitorio, Francesco Lollobrigida, dal vice capogruppo della Lega alla Camera,  Alessandro Pagano, e da numerosi parlamentare di Forza Italia, Lega e FdI.

La proposta di legge – che stanzia 250 milioni di euro per gli anni 2020, 2021 e 2022 – prevede, tra le altre misure: la nomina di un Commissario straordinario che per l’esercizio dei compiti assegnati si avvarrà dell’Agenzia per il risanamento e la riqualificazione urbana della città di Messina (A.Ris.Me) come soggetto attuatore; l’istituzione di Zes al fine di favorire la ripresa e lo sviluppo delle attività imprenditoriali e degli investimenti all’interno dell’area del Comune di Messina; interventi per garantire l’inclusione sociale e la formazione professionale, al fine di favorire l’aumento dell’occupazione e della partecipazione al mercato del lavoro delle persone economicamente o socialmente deboli negli ambiti territoriali di risanamento oggetto della legge.

Finalmente il Parlamento avvia l’esame di una norma fondamentale per la città peloritana e per gli abitanti delle sue baraccopoli. Forza Italia e il centrodestra credono in questo provvedimento e auspichiamo possa incontrare nelle Aule di Camera e Senato la più larga convergenza possibile.

Siamo aperti al confronto con le altre forze politiche ma abbiamo un unico obiettivo: eliminare per sempre le baracche da Messina e dare nuova vita a migliaia di persone.

Continueremo senza sosta il nostro lavoro – conclude Matilde Siracusano – per far sì che questa proposta divenga legge nel più breve tempo possibile”.

Condividi




Change privacy settings