Coprifuoco, sanificazione e servizio bus ridotto: cosa prevedono le nuove ordinanze

Varate tre ordinanze sindacali al fine di contrastare la diffusione del coronavirus. L’amministrazione De Luca si mobilita per contenere i contagi da covid-19 firmando l’ordinanza n. 61 in materia di coprifuoco, la n. 62 relativamente alla sanificazione urbana e la n. 63 in materia di riduzione del servizio di trasporto pubblico.

Coprifuoco. L’ordinanza relativa al coprifuoco prevede che gli esercizi che non trattano beni essenziali chiudano alle 14, mentre le attivitĂ  di generi alimentari o di prima necessitĂ  alle 18. “Con l’ordinanza n. 61 – spiega il sindaco Cateno De Luca – abbiamo introdotto una sorta di coprifuoco, utilizzando la nostra potestĂ  sugli orari di apertura e chiusura di tutte le attivitĂ  commerciali. Infatti, per quelle che non trattano beni essenziali, la chiusura e fissata alle ore 14; per quante trattano beni alimentari o di prima necessitĂ , alle ore 18. Per le farmacie, le strutture convenzionate con il servizio sanitario nazionale, le rivendite di tabacchi e di carburante, restano attivi gli orari secondo la loro disciplina. Disponiamo inoltre che, per tutta la durata del DPCM 11 marzo 2020, che qualunque spostamento in ambito urbano ed extraurbano sia accompagnato da relativa autocertificazione, invitando la cittadinanza a limitare tutti gli spostamenti se non necessari da comprovati motivi. Si invitano le attivitĂ  produttive e gli studi professionali ad attenersi alle disposizioni governative. Si favoriscano congedi ordinari o ferie, attivitĂ  di smart working e laddove non fosse possibile, di garantire ai lavoratori i dispositivi di protezione individuale”.

Sanificazione urbana. Il sindaco rende noto che la sanificazione riguarderĂ  non solo il centro cittadino, ma anche i villaggi: “Per ciò concerne la sanificazione, – prosegue il primo cittadino – comprenderĂ  tutta la cittĂ , compresi i villaggi. AvrĂ  inizio lunedì 16 è finirĂ  il 25 marzo, con tre passaggi cadenzati nell’arco dei 10 giorni”.

Riduzione del servizio di trasporto pubblico. Relativamente al trasporto pubblico locale, sarà operativo tra le 6 e le 21 e verrà ridotto circa il 60% delle corse; sospeso inoltre il pagamento delle zone Ztl: “Definita anche la strategia di riduzione del trasporto pubblico locale, con annessa sospensione del pagamento delle zone a traffico limitato. Di fatto, per il trasporto pubblico su gomma e rotaia – spiega De Luca – a partire da oggi saranno ridotte le corse, mantenendo comunque il livello essenziale per garantire il fabbisogno nella fascia oraria 6-21. All’interno dei mezzi di trasporto dovranno essere garantite le misure di distanza di sicurezza per operatori e utenti. Sarà altresì garantita la disinfezione giornaliera dei mezzi e relativa sanificazione a giorni alterni”.

“Il mio invito alla cittadinanza è al rispetto di tali norme perché non dobbiamo essere i killer delle nostre famiglie, restiamo vigili e manteniamo alta la guardia”, conclude De Luca.

Condividi




Change privacy settings