Musumeci: “Isolare chi viene dalle zone rosse”. 53 CASI IN SICILIA

Si aggrava il bilancio dei contagiati da Coronavirus ed anche in Sicilia i numeri cominciano ad aumentare.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi così come comunicato dalla Regione siciliana all’Unità di crisi nazionale.

https://m.facebook.com/messinaoggi/

Dall’inizio dei controlli, i laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) hanno effettuato 791 tamponi, di cui 729 negativi e 9 in attesa dei risultati.

Al momento sono stati trasmessi all’Istituto superiore di sanità 53 campioni, di cui sette già validati da Roma (tre a Palermo e quattro a Catania). Risultano ricoverati 18 pazienti (sei a Palermo, cinque a Catania, due a Messina, uno a Caltanissetta, tre ad Agrigento e uno a Enna) di cui nessuno in regime di terapia intensiva, mentre 35 sono in isolamento domiciliare.

MUSUMECI: AUTOISOLAMENTO PER CHI VIENE DALLE ZONE ROSSE”..Con le immagini ancora negli occhi dell’esodo di massa verso il Sud, la Regione siciliana cerca di affrontare l’emergenza per prevenire il contagio da Covid19.

“Chi sbarca in Sicilia, con qualsiasi mezzo, provenendo dalle zone rosse del Nord, ha il dovere di informare il medico di base e porsi in autoisolamento” impone un’ordinanza firmata dal presidente Nello Musumeci e in fase di notifica ai nove prefetti, ai questori ed ai 390 sindaci dell’Isola.

Nella sua ordinanza, il governatore richiama le competenze comuni a tutte le regioni italiane e quelle previste dal comma 2 dell’articolo 31 dello Statuto siciliano che conferiscono al presidente della Regione il potere di disporre delle forze di polizia in caso di necessità. “Se tutti manteniamo la calma e il senso di responsabilità, riusciremo a gestire e superare anche questo particolare momento.

Noi siciliani abbiamo affrontato ben altre calamità e non ci arrendiamo. Ma ognuno faccia la propria parte”, ha esortato Musumeci dal suo isolamento domiciliare dove si trova da ieri per precauzione dopo il contatto avuto mercoledì a Roma con il collega Zingaretti.

Al primo tampone negativo di ieri sera ne seguirĂ  un altro tra due giorni.

Condividi




Change privacy settings