ACR Messina premiato da un’autorete del portiere Ingrassia. Superato il Licata

Grazie ad un’ottima seconda frazione di gioco e ad una papera clamorosa del portiere ospite, l’ACR Messina supera il Licata col punteggio di 3-2

I primi quarantacinque minuti di gioco si erano chiusi sul vantaggio del Licata per 1-2 grazie alle segnature di Cannavò al 24′ e Convitto al 27′ che avevano ribaltato l’iniziale vantaggio del Messina giunto dopo appena due primi ad opera di Arcidiacono (nella foto). Nella ripresa i ragazzi di Pensabene scendono in campo col chiaro intento di ribaltare il risultato e vanno vicini al pari con Crucitti che, su punizione, sfiora il palo della porta difesa da Ingrassia. Al 50′ tocca a Rossetti che spara da buona posizione in bocca al portiere agrigentino. I giallorossi ci credono e vanno ancora una volta vicinissimi al pari con Saverino, ottima la sua prestazione quest’oggi, che coglie il palo dopo una funambolica azione all’interno dell’area avversaria. Il Licata, al 65′, ha la sua buona occasione per andare sull’ 1-3, ma Cannavò non riesce a bissare la rete del primo tempo, spedendo, di testa, a lato della porta difesa da Avella.

I ragazzi di Pensabene spingono sull’acceleratore ed impensieriscono l’estremo difensore ospite con Rossetti e Cristiani dalla lunga distanza. Il gol è nell’aria ed arriva puntuale al 73′ ancora con Arcidiacono che, sotto porta, mette in rete la sfera su assist di Rossetti, realizzando la sua doppietta personale.

Il Licata è ferito e si riversa in avanti. Al 78′ la conclusione di Porcaro viene deviata in angolo. All’87’ ennesimo sussulto per l’ARC Messina: su azione d’angolo, sciagurata uscita del portiere Ingrassia che, nel tentativo di allontanare la palla con il pugno, infila clamorosamente la stessa dentro la propria porta per il piĂą classico degli autogol.

E’ il colpo di grazia per il Licata, con i peloritani che ringraziano e non subiscono ulteriori pericoli nei restanti minuti di gara. Tre punti fondamentali per la squadra di Sciotto che si allontana dalla zona play out, mentre rimangono immutate le distanze dalle squadre in proiezione play off.

ACR Messina-Licata 3-2


Marcatori
: 2′ Arcidiacono, (ACR), 24′ Cannavò (L), 27′ Convitto (L), 73′ Arcidiacono (ACR), 87′ autorete di Ingrassia (ACR)

ACR Messina: Avella, Saverino, Barbera (85′ Vuolo), Danza (39′ Cristiani), Ungaro, Emiliano, Arcidiacono, Lavrendi (92’Bossa), Rossetti (88′ Fragapane), Crucitti, Buono (8′ M. Manfrè).

A disposizione: Pozzi, Cinquegrana, Cafarella, Sampietro. All.: Andrea Pensabene.

Licata Calcio: Ingrassia, Doda, Maltese, Cannavò, Convitto, Adeyemo (63′  Cassaro), Porcaro, Mazzamuto, Diaby, Daniello, Civilleri (77′ Sangiorgio, 89′ V. Manfrè).

A disposizione: Callea, Battimili, Enea, Mangano, Greco, Rinoldo. All.: Giovanni Campanella.

Arbitro: Julio Milan Silvera (Valdarno)
Assistenti: Aceti (Cassino),  Ciannarella (Napoli)

Ammoniti: Ungaro (ACR), Convitto (L), Fragapane (ACR), Emiliano (ACR)

 

Condividi




Change privacy settings