S. Fratello, maestra rientra da Codogno e si mette in quarantena

Hanno dimostrato grande senso civico i componenti di due famiglie originarie di San Fratello che si sono sottoposte a quarantena volontaria per Coronavirus.

La decisione scaturisce dal rientro in Sicilia di una giovane insegnante che sarebbe partita da Codogno prima che venisse  disposto l’isolamento dei comuni interessati dal focolaio del virus.

La ragazza, rientrata con un volo partito da Milano,  non presenta nessun sintomo e sarebbe venuta a contatto oltre che con i suoi genitori, anche con un cugino. E’ stato il sindaco di San Fratello, Salvatore Sidoti Pinto, venuto a conoscenza del rientro della giovane maestra dall’area a rischio, ad invitarla insieme alle altre persone che sono venute a contatto lei  – i genitori e il cugino ed i familiari di quest’ultimo – a seguire il protocollo dell’isolamento volontario, che non hanno esitato ad aderire.

Il sindaco ha inviato una nota a tutte le autoritĂ  sanitarie preposte, alla Prefettura ed ai carabinieri, informandole sulla situazione e ha voluto approfondire con ulteriori chiarimenti ed indicazioni anche mettendosi in contatto con gli specialisti di virologia del Policlinico di Messina e del “Cannizzaro” di Catania.

Condividi




Change privacy settings