Stabilizzazioni in vista per gli Asu, soddisfatta la Csa

Nuove assunzioni a tempo indeterminato in vista nel comune di Taormina. I continui pensionamenti dei dipendenti che raggiungono la cosiddetta “Quota cento” impongono infatti all’Amministrazione comunale di ridisegnare le prospettive assunzionali di Palazzo dei Giurati, al fine di garantire efficacia ed efficienza nell’erogazione dei servizi.

In particolare, durante un apposito incontro che si è tenuto ieri mattina tra Amministrazione comunale e organizzazioni sindacali, è stata messa in evidenza la necessitĂ  di stabilizzare il personale Asu della cittĂ  del Centauro. Grande soddisfazione è stata espressa al riguardo dal segretario provinciale del Csa, Piero Fotia, il quale ha sottolineato che la stabilizzazione dei lavoratori Asu possa essere realizzata in applicazione delle norme previste dalla Finanziaria 2020 e di una razionale riqualificazione del personale interno attraverso l’uso dell’istituto delle progressioni verticali, che potrebbero peraltro fare giustizia delle penalizzazioni subite dal personale “ex contrattista” in occasione delle assunzioni (su tale fronte il Csa è peraltro impegnato a livello nazionale per l’approvazione di un emendamento che possa ampliare la platea dei beneficiari). In ultimo, ma non meno importante, si è discusso della possibilitĂ  di destinare nuove risorse per la realizzazione di concorsi pubblici.

Il sindaco Mario Bolognari si è impegnato ad acquisire nel più breve tempo possibile il parere del Collegio dei Revisori al fine di concretizzare tutte le azioni concordate.

Condividi




Change privacy settings