Mandanici, sequestrati 65 capi di bestiame

Eseguiti numerosi controlli nelle aziende zootecniche di Mandanici. Nella giornata di ieri i carabinieri della Compagnia Messina Sud, in collaborazione con i carabinieri del Nas di Catania, gli agenti del corpo Forestale della Regione Siciliana e i veterinari dell’Asp di Messina, hanno sequestrato 65 capi di bestiame e contravvenzionato la titolare di un’azienda.

I controlli hanno consentito di individuare e sottoporre a sequestro sanitario 40 capi privi di segni di identificazione, 16 dei quali vaganti, per i quali l’autorità sanitaria ha disposto l’abbattimento. Inoltre, sono stati rinvenuti altri 25 animali dotati dei previsti codici identificativi ma di cui i proprietari avevano denunciato lo smarrimento che, prima di essere restituiti agli allevatori, sono stati affidati in custodia a una ditta specializzata in attesa dell’esito delle analisi ematochimiche cui gli animali saranno sottoposti per verificare che non siano affetti da brucellosi.

All’esito dei controlli sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 3 mila euro nei confronti della titolare di un’azienda zootecnica responsabile di aver introdotto all’interno della sua azienda 24 caprini privi di marchio auricolare e bolo identificativo.

Condividi




Change privacy settings