TENNISTAVOLO – Pareggio a Carrara per Top Spin Messina

E’ 3-3 al Palasport di Avenza, nel big match valido per la quinta giornata del girone di ritorno. Un fantastico Ismailov batte Tokic e trascina la squadra ad un risultato positivo nello scontro al vertice. Conservate la vetta e l’imbattibilità stagionale.

Un pareggio che vale oro, ottenuto con una grande prova di carattere. Al Palasport di Avenza spettacolare 3-3 tra Apuania Carrara e Top Spin Messina Carrubamia nella sfida al vertice valida per la quinta giornata del girone di ritorno di Serie A1 di tennistavolo maschile.

Grazie a questo risultato la squadra del presidente Giorgio Quartuccio resta prima in graduatoria, a quota 18 come i toscani, ma con una gara in meno disputata e gli scontri diretti a favore in virtù del successo per 4-2 maturato all’andata.

Missione compiuta per i ragazzi allenati da Wang Hong Liang che hanno dunque conservato l’imbattibilità stagionale, riuscendo a sopperire all’assenza per squalifica di João Monteiro.

Sadi Ismailov, nelle vesti di ex, il grande protagonista del big match. Il russo confeziona l’impresa battendo Bojan Tokic per 3-1 e regalando un punto fondamentale alla Top Spin in una gara scoppiettante sin dall’avvio.

Nulla da fare nella seconda partita della serie per Antonino Amato contro Aleksandr Khanin. Il bielorusso si impone per 3-0 e ristabilisce la paritĂ  a livello generale.

A seguire, Jordy Piccolin, regola 3-0 Gabriele Piciulin, bissando il risultato del confronto relativo alla finale di Coppa Italia dello scorso gennaio. Tra Bojan Tokic e Marco Rech Daldosso, subentrato ad Antonino Amato, finisce 3-1 per lo sloveno. Rammarico per il 4-0 con cui Rech Daldosso apre il terzo set, salvo poi vedere il ritorno di Tokic che lo sorpassa sul 6-5 e con altri cinque punti di fila giunge all’11-5 conclusivo per il 2-2 generale.

Non c’è storia nel successivo incontro tra Sadi Ismailov e Gabriele Piciulin, con il russo che prevale 3-0.

Con la certezza di aver giĂ  strappato un risultato positivo dal peso specifico importantissimo, Piccolin torna in campo per affrontare Khanin nella sfida finale.

Dal 4-7 il bolzanino compie l’aggancio (7-7), ma al bielorusso riesce un altro strappo ed è 11-9 nel primo set. Passando dal 2-5 al 7-6, nel secondo parziale Piccolin gioca punto a punto, vedendosi nuovamente battuto per 11-9. Il numero uno italiano si trova avanti (5-2) nel terzo set, ma Khanin rimonta e sul 9-8 ha lo spunto giusto (11-8) per il 3-0, facendo calare il sipario sulla contesa.

E’ il definitivo 3-3.

La Top Spin può tornare a casa da capolista e con la massima fiducia, avendo superato un altro ostacolo non da poco. Il 21 febbraio il prossimo impegno con Il Circolo Prato 2010, a Villa Dante, con inizio fissato alle ore 19,30.

Apuania Carrara – Top Spin Messina Carrubamia  3-3

Tokic-Ismailov     1-3 (11-9, 10-12, 11-13, 4-11)
Khanin-Amato     3-0 (11-4, 11-7, 11-5)
Piciulin-Piccolin  0-3 (8-11, 7-11, 4-11)

Tokic-Rech Daldosso 3-1 (11-3, 11-7, 10-12, 11-5)
Piciulin-Ismailov 0-3 (4-11, 4-11, 8-11)

Khanin-Piccolin 3-0 (11-9, 11-9, 11-8)

CLASSIFICA: Top Spin Carrubamia*, Apuania Carrara 18 punti, Aon Milano Sport* 16, A4 Verzuolo Tonoli-Scotta 15, Tennistavolo Genova Cervino**, Cral Comune di Roma* 8, Il Circolo Prato 2010* 5, TT Vigevano Sport Cipolla Rossa di Breme 2.

* gare in meno

Condividi




Change privacy settings