Scoperti due furti tra Giardini e Santa Teresa: tre denunce

I carabinieri della Compagnia di Taormina, nell’ambito dei servizi straordinari del controllo del territorio tesi a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Messina due giovani residenti nel Catanese, e in particolare un 21enne di Mascali e un minore residente ad Acireale, in quanto ritenuti responsabili di aver commesso a Giardini Naxos il reato di furto aggravato di un ciclomotore, e un 30enne di Santa Teresa Riva per il reato di furto aggravato di uno smartphone, che avrebbe commesso a Santa Teresa Riva.

A Giardini Naxos i militari della locale Stazione, hanno ricevuto la segnalazione del furto di un ciclomotore in via Consolare Valeria e hanno avviato immediati accertamenti acquisendo le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona. Una telecamera aveva ripreso i malviventi nell’atto in cui forzavano il bloccasterzo e si impossessavano del motociclo, mentre un’altra ripresa aveva indicato ai militari la via di fuga percorsa dai ladri. I carabinieri dalle immagini hanno identificato i due giovani e a seguito di un’apposita perquisizione domiciliare hanno recuperato il veicolo rubato, che è stato riconsegnato al legittimo proprietario.

A Santa Teresa di Riva i carabinieri della locale Stazione hanno raccolto la denuncia di furto di un telefonino sporta da un cittadino del posto, acquisendo successivamente le immagini delle telecamere di sorveglianza dell’esercizio commerciale dove era stato commesso il furto. I militari sono così riusciti a identificare il presunto autore del furto e hanno denunciato alla competente autorità giudiziaria un 30enne di Santa Teresa di Riva, che raggiunto dai carabinieri ha riconsegnato la refurtiva, che è stata restituita al proprietario.

Condividi




Un pensiero riguardo “Scoperti due furti tra Giardini e Santa Teresa: tre denunce

I commenti sono chiusi

Change privacy settings