Servizi anti-falò a Mangialupi, una denuncia per violenza e minacce a pubblico ufficiale

Dopo la notte di San Silvestro ed i falò di Mangialupi, la Polizia municipale non è rimasta a guardare. Avevamo annunciato che in alcune zone di Messina non era stato possibile procedere alla rimozione delle carcasse perché le stesse erano presidiate dai residenti che, in alcuni casi, ci avevano collocato sopra i bambini per impedire ogni azione da parte delle forze dell’ordine.
Avevamo anche chiarito che di ogni situazione era stata fatta una ripresa video finalizzata alla identificazione dei trasgressori per la denuncia delle gravi condotte poste in essere quella notte.

Dopo tre giorni di lavoro, il commissario Lo Presti è riuscito ad individuare il responsabile delle minacce avvenute a Mangialupi durante il servizio anti-faló.

L’uomo, rintracciato senza documenti in via Consolare Valeria, è stato denunciato per violenza e minaccia ad un pubblico ufficiale.

Condividi




Change privacy settings