Si spaccia per un’associazione ma in realtĂ  è una sala giochi: sanzionato il proprietario

Episodio insolito a Messina, dove nell’ambito dei servizi finalizzati a reprimere il gioco d’azzardo illegale è stata scovata dai poliziotti una sedicente associazione che in realtĂ  era una sala giochi.

In particolare, gli agenti della Polizia amministrativa, a seguito di alcuni accertamenti effettuati dai colleghi delle Volanti, hanno realizzato dei controlli nei confronti di un’associazione privata. Dagli accertamenti esperiti è subito emerso che quella che appariva essere un’associazione era in realtà una sala giochi: infatti, dalla documentazione esibita dallo pseudo presidente è risultato che le persone presenti nel locale erano iscritte nel registro soci ma non possedevano le tessere di iscrizione. Nella circostanza è stato inoltre, inoltre, esibito un registro dei verbali del consiglio di amministrazione vuoto.

In un altro esercizio pubblico, autorizzato all’installazione di apparecchi da gioco elettronici con vincita in denaro, è stato altresì accertato il loro utilizzo in orari non consentiti.

L’ammontare delle sanzioni è stato pari a 3600 euro.

Condividi




Change privacy settings