Utilizzo PalaRescifina per concerti, Gioveni: “A quando le prove di carico sul tetto?”

Il PalaTupparello di Acireale, da sempre utilizzato per i grandi concerti al chiuso, è stato recentemente chiuso. Si tratta di un evento dal quale potrebbe trarre beneficio la cittĂ  di Messina, in quanto il PalaRescifina di San Filippo potrebbe rappresentare a breve termine una valida alternativa al palazzetto di Acireale. A tal proposito, il consigliere comunale Libero Gioveni ha chiesto all’assessore allo Sport Giuseppe Scattareggia quali azioni l’Amministrazione intenda porre in essere al riguardo: “Le risposte datemi dall’assessore – spiega Gioveni – non sono catastrofiche, anzi tutt’altro! Gli adempimenti tecnici e amministrativi da compiere, infatti, non sembrano eccessivamente complicati, per cui se risulta praticamente impossibile sostituirsi al palazzetto di Acireale per gli eventi che erano in programma a novembre e dicembre, risulta invece concreta la possibilitĂ  di ospitare eventi nell’anno 2020“.

In particolare – prosegue il consigliere comunale – bisogna allineare la certificazione relativa ai gruppi elettrogeni, intervenire eliminando definitivamente le croniche infiltrazioni d’acqua da diversi punti della copertura e inoltre occorrerĂ  eseguire le prove di carico proprio sul tetto in quanto la strumentazione dei concerti deve essere soprattutto sospesa.

Pertanto, nell’apprezzare la volontĂ  dell’Amministrazione di voler perseguire questo importante obiettivo che per la cittĂ  produrrebbe senz’altro effetti positivi in termini di immagine e di crescita dell’economia, auspico a questo punto una maggiore celeritĂ  nell’espletamento di tutte le suddette procedure e una collaterale interlocuzione con le agenzie organizzatrici dei concerti“.

 

Condividi




Change privacy settings