Sicurezza alimentare: panificio e gastronomia non in regola

Nell’ambito dell’operazione “Quartieri sicuri”, i poliziotti delle “Volanti”, con l’ausilio della sezione Annona della Polizia municipale e dei tecnici della prevenzione del Sian, hanno effettuato controlli presso alcuni esercizi commerciali del centro cittadino. Effettuate verifiche sotto il profilo amministrativo ed igienico-sanitario.

In particolare sono state sottoposte ad ispezione un panificio ed una gastronomia da asporto. Gli accertamenti esperiti dagli operatori hanno consentito di appurare, per entrambi gli esercizi commerciali, la mancanza della licenza Scia, dei requisiti generali in materia d’igiene e della rintracciabilità degli alimenti.

A carico della gastronomia sono state evidenziate ulteriori irregolarità relative al registro scarico olii, all’omessa indicazione degli allergeni, all’assenza del piano di autocontrollo Haccp, alla violazione delle procedure controllo infestanti, ai contenitori dei rifiuti non idonei, alla mancata formazione del personale.

Il titolare della gastronomia è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione. Nella circostanza sono stati sequestrati 93 chili di merce, tra cui carne bovina, pollame, pesce spada, gamberoni e totani.

A seguito delle verifiche sono state irrogate complessivamente sanzioni per oltre 23mila euro.

Condividi




Change privacy settings