Immigrazione, Alan Kurdi aspetta un porto siciliano

Non conoscono pause i salvataggi nel Canale di Sicilia. Dopo lo sbarco della Ocean Viking a Pozzallo, la nuova richiesta di un porto sicuro arriva dalla Alan Kurdi, nave di “Sea Eye” che si trova a poche miglia dalle coste della Sicilia orientale con un carico di 88 migranti soccorsi al largo delle coste libiche.

Nelle prime ore del mattino, informa la ong, una ventenne è stata evacuata per ragioni sanitarie dalla Guatdia costiera italiana.

 

Condividi




Change privacy settings