Atm, Gioveni: “Urge modificare la linea 7, riscontrati troppi disagi”

Le prime corse della linea 7 che parte da Zafferia sta creando non pochi disagi ai residenti dopo le modifiche introdotte dal piano invernale Atm“. A sostenerlo è il consigliere comunale Libero Gioveni che, raccogliendo le lamentele di decine di lavoratori che fino allo scorso 13 ottobre erano abituati a fare la spola direttamente col capolinea del tram alla Zir per poi spostarsi in centro appunto col “city way”, chiede all’azienda trasporti i necessari correttivi.

In pratica – spiega Gioveni – dopo la prima corsa delle ore 5,35 che conduce a villa Dante, le altre due (che sono quelle in cui i lavoratori si spostano maggiormente per raggiungere il centro) sono così strutturate: ore 6,30 Zafferia – Bivio Cep; e ore 7,05 Zafferia – Bivio Cep. Non si può non ripristinare la corsa delle ore 6 con partenza dalla chiesa di Zafferia e arrivo al capolinea tram della Zir – propone il consigliere – oppure modificare con questo tragitto almeno l’attuale corsa delle ore 6,30. Oggi, infatti, la corsa delle ore 6 Zafferia/Bivio Cep crea elevati disagi ai lavoratori che fruiscono di questa corsa in quanto costretti ad aspettare in media 20/25 minuti (con annesse intemperie atmosferiche) lo shuttle che da Giampilieri giunge alla Ss 114 Pistunina, con il rischio che lo stesso salti la corsa o ritardi procurando problemi agli utenti“.

Il sistema originariamente previsto della prima corsa Zafferia/Capolinea tram, invece – insiste l’esponente Pd – rispondeva alle esigenze dell’utenza che così poteva utilizzare la linea tranviaria per raggiungere il centro e la zona nord della cittĂ  senza dover aspettare quasi mezz’ora. Pertanto la soluzione migliore sarebbe quella di ripristinare la corsa delle ore 6 Zafferia/Capolinea tram abolendo quella delle ore 6,30 Zafferia/bivio Cep, mantenendo al limite quest’ultimo tragitto solo con quella delle ore 7,05“.

Condividi