Tentano di rubare del gasolio da un autocarro: scattano due arresti

Il 53enne Salvatore Calabrò e il 28enne Nino Merlino, entrambi messinesi giĂ  noti alle forze dell’ordine, sono ritenuti responsabili in concorso del reato di furto aggravato, in quanto stanotte sono stati sorpresi mentre tentavano di rubare del gasolio da un autocarro in sosta in via Puglie.

A notarli è stato un agente delle Volanti libero dal servizio che, intorno all’una di notte, percorrendo quella via, ha visto i due messinesi, accanto l’automezzo, con un bidone di grandi dimensioni. Insospettito dall’atteggiamento di entrambi, sopraggiunti a bordo di uno scooter, con ancora il casco indosso, intenti ad armeggiare con un tubo in gomma che avevano estratto dal bauletto del mezzo, ha deciso di dare immediatamente l’allarme richiedendo l’intervento dei colleghi impegnati nei servizi di controllo del territorio.

I ladri di gasolio avevano già inserito il tubo di gomma nel serbatoio del mezzo, proceduto alla sottrazione del gasolio ed erano pronti a scappare quando il poliziotto libero dal servizio è intervenuto. Subito dopo, sono sopraggiunti i colleghi delle Volanti a supportarlo.

Bloccati e arrestati per il reato di furto aggravato in concorso, i malviventi sono stati altresì denunciati per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Nel bauletto da cui avevano preso il tubo per rubare il gasolio c’erano infatti anche cacciaviti, una tenaglia, un coltello multiuso e una pinza ancora intrisa di gasolio.

Sottoposti agli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria, saranno giudicati stamani con rito direttissimo.

Condividi