Viadotto “Tarantonio” pericoloso, De Luca pressa il Cas

Secondo la Protezione civile comunale, l’evento può ripetersi e quindi possono cadere altri calcinacci dal viadotto “Tarantonio”. Ricordiamo che mercoledì scorso, grossi massi si erano staccati dal ponte della Tangenziale, danneggiando due auto parcheggiate sotto il viadotto.

Per questo motivo, l’ordinanza del sindaco Cateno De Luca, che parla di “estrema urgenza” e “pericolo per la pubblica incolumità” e intima al Consorzio autostrade siciliane di provvedere “con immediatezza” al ripristino delle parti ammalorate del viadotto.

Il Cas ha già delimitato l’area e allertato una ditta per lavori in somma urgenza, che prevedono la rimozione dei pezzi pericolanti del viadotto e l’eventuale posizionamento di reti per prevenire pericoli futuri.

Il Comune, dal canto suo, predisporrĂ  il divieto di sosta nel tratto 50 metri a valle del viadotto e 50 metri a monte.

Condividi




Change privacy settings