Poste su chiusura sportelli: “Decisioni prese con le amministrazioni”

A tutela di tutti i cittadini interessati, il processo per la definizione complessiva degli interventi nei grandi centri urbani ha previsto il coinvolgimento delle amministrazioni locali attraverso un programma di incontri dedicati in ogni singolo Comune“. Così il vicedirettore generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, intervenendo sulla questione relativa al piano di rimodulazione degli uffici postali, che entro la fine dell’anno comporterĂ  la chiusura di una trentina di sportelli nelle grandi cittĂ  italiane, cinque dei quali nella sola Messina. Della vicenda si è occupato recentemente il deputato in quota Pd all’Ars Franco De Domenico, che attraverso un’interrogazione scritta ha lanciato l’allarme al governo regionale in quanto preoccupato per le possibili ripercussioni negative sotto il profilo occupazionale ai danni della comunitĂ .

Il programma di incontri – spiega Lasco – rappresenta un ulteriore elemento costitutivo del nuovo dialogo e del confronto aperto che avvicina ancora di piĂą Poste Italiane, i territori e le istituzioni. Il percorso instaurato dall’Azienda è fatto di impegni reali, investimenti, nuovi servizi e opportunitĂ  concrete per la crescita economica e sociale del Paese. In particolare, il piano di interventi previsto per la cittĂ  di Messina è frutto di una continua interlocuzione con le strutture centrali e locali dello Stato. Grazie a questo confronto, Poste Italiane conferma pienamente la sua presenza in cittĂ , con i suoi 50 uffici postali e i 32 Atm Postamat abilitati a tutte le operazioni, disponibili sette giorni su sette ed in funzione 24 ore su 24.

Inoltre, a testimonianza del sostegno allo specifico territorio l’Azienda comunica che, proprio in provincia di Messina, è presente il comune di Venetico, nel quale sono stati realizzati il maggior numero di interventi di rafforzamento di servizi nell’ambito del programma dedicato ai piccoli comuni; a Venetico Poste Italiane ha realizzato ben 6 interventi nel corso dell’anno, dall’installazione del nuovo Atm, all’abbattimento delle barriere architettoniche, dall’impianto di nuove telecamere per la sicurezza, alla disponibilitĂ  del Wi-Fi gratuito per tutta la cittadinanza“.

Condividi




Change privacy settings