Nuovo regolamento toponomastica, la Commissione boccia la delibera

“La Commissione ha stigmatizzato la scelta dell’Amministrazione, giudicando uno sgarbo istituzionale quello di escludere a priori il Presidente del Consiglio Comunale o suo delegato, unico componente eletto democraticamente”. Così il presidente della I Commissione Libero Gioveni, spiegando il perchĂ© nella giornata di ieri l’organo da lui presieduto, nell’ambito di un’apposita seduta alla presenza dell’assessore al ramo Vincenzo Trimarchi, abbia deciso di bocciare la proposta di delibera dell’Amministrazione comunale sul nuovo Regolamento della toponomastica e della numerazione civica.

In sintesi, la scelta dell’Amministrazione comunale di rimuovere il presidente del Consiglio Comunale dalla Commissione Toponomastica, figura che invece è prevista nel vecchio regolamento del 1996, non è andata giĂą ai consiglieri comunali, i quali hanno pertanto deciso, così come ci tiene a precisare lo stesso Gioveni, di bocciare la suddetta delibera per motivi politici: “Dopo un lungo e acceso dibattito – dichiara Gioveni – la I Commissione, pur ritenendo necessario varare un nuovo Regolamento che sostituisca il vigente del 1996 adeguandolo ai tempi, ha inteso bocciare la delibera per una motivazione politica: l’Amministrazione ha estromesso dall’articolo 7 del Regolamento che disciplina la composizione della Commissione Toponomastica il rappresentante del Consiglio Comunale, l’unico componente rappresentante del popolo, presente ormai in seno alla Commissione Toponomastica da 23 anni”.

“In virtĂą di ciò quindi – conclude Gioveni – la Commissione, ha proposto all’assessore Trimarchi il ritiro della delibera con l’impegno di ripresentarla insieme condividendone il percorso giĂ  dalla prossima seduta di lunedì, ma l’esponente della Giunta ha rifiutato. Per tali motivi l’atto deliberativo giungerĂ  in Consiglio Comunale seguendo il normale iter”.

Condividi




Change privacy settings