Papardo, torna la “mela di Aism” per sostenere la ricerca sulla Sla

Torna in Italia la raccolta fondi per la ricerca sulla Sla. Infatti, a partire da oggi e sino a domenica prossima si terrĂ  in oltre 5 mila piazze italiane la “mela di Aism”, l’iniziativa solidale organizzata dall’Associazione italiana sulla sclerosi multipla (Aism) nell’ambito della quale 13 mila volontari distribuiranno mele a fronte di una donazione minima di 9 euro. A Messina l’associazione sarĂ  ospitata con un suo spazio all’interno dell’ospedale Papardo.

Dobbiamo ringraziare i volontari – dichiara il direttore generale del Papardo, Mario Paino – che questa mattina hanno avviato la loro azione sociale in tutto l’ospedale col fine soprattutto di sensibilizzare l’ambiente, i pazienti e gli operatori sulla importanza di fare rete per sostenere la ricerca e i malati di Sla“.

Si tratta di una malattia che colpisce principalmente i giovani, di cui non si conoscono ancora le cause e di cui non esiste la cura definitiva. A partire da oggi, venerdì 4, (giornata del Dono Day) sino a domenica 6 ottobre

Alla manifestazione in piazza è legato anche il 45512: il numero solidale di Aism per garantire il sostegno a progetti di ricerca legati alla forma progressiva di sclerosi multipla, la forma più grave, a oggi orfana di trattamenti efficaci. Gli importi della donazione saranno di 2 euro da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, CoopVoce, Tiscali; di 5 euro da chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile; di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, e Tiscali.

Condividi




Change privacy settings