Salita Tremonti, cinghiali “abbattono” scooterista

“Riferita aggressione da parte di un cinghiale mentre era alla guida del proprio ciclomotore”. È quanto si può leggere tra le righe di un inusuale referto rilasciato ad un messinese nell’ambito di un ricovero al Pronto soccorso. Martedì scorso uno scooterista che stava percorrendo la Salita Tremonti si è scontrato con una coppia di cinghiali. In particolare, l’uomo, titolare di un rinomato bar della Via Palermo, intorno alle 19 stava percorrendo la frequentatissima arteria che collega la zona di Giostra al versante di Tremonti, quando all’improvviso si è visto sbucare due cinghiali che correvano all’impazzata lungo la carreggiata, forse spaventati da qualcosa o qualcuno. Inutile il tentativo di evitarli, considerato che lo scooterista si è scontrato ugualmente con i due ungulati, cadendo rovinosamente al suolo: l’uomo ha riportato diversi traumi al gomito, all’anca e al ginocchio.

Tra le altre cose i residenti della zona lamentano la continua presenza di cinghiali nei pressi dei cassonetti o addirittura fino all’interno delle abitazioni“, ha dichiarato il consigliere della V Circoscrizione Franco Laimo, che dopo l’accaduto è stato immediatamente contattato dallo scooterista e dai residenti della zona.

Laimo, che da anni ormai segue la questione cinghiali, ha immediatamente contattato l’assessore al Pronto intervento e alla Protezione civile Massimo Minutoli (con il quale da tempo è in continua comunicazione su tale questione), informandolo dell’accaduto e facendo inoltre il punto della situazione con lo stesso, sulla ormai costante presenza degli ungulati nelle colline e nelle strade cittadine: “Adesso la questione dovrebbe essere agli sgoccioli per la dovuta e necessaria risoluzione, – spiega Minutoli – e dipenderebbe soltanto dalle altre parti in causa“.

Condividi




Change privacy settings