Picchia la moglie e ruba cellulare, 41enne finisce in carcere

Hanno sentito le urla di un uomo e il lamento di una donna provenire da una casa. I carabinieri del Nucleo Radiomobile si sono avvicinati, la porta era socchiusa e sono entrati.

Hanno così visto che la donna era ferita e che l’uomo le aveva impedito di allontanarsi da casa, sottraendole il telefonini ed i documenti.

Alla fine è stata portata al Policlinico, è stata refertata con sette giorni prognosi. I due sono sposati da un anno, un anno di maltrattamenti, sopraffazioni e aggressioni.

Così il 41enne è stato arrestato per  maltrattamenti contro familiari e conviventi, lesioni personali e violenza privata.

Per lui sono scattati i domiciliari, naturalmente in altro domicilio.

Condividi




Change privacy settings