Asp, introdotto servizio di geolocalizzazione per aumentare la sicurezza dei medici

Prosegue il percorso intrapreso dall’Asp di Messina per consentire ai medici di poter lavorare in sicurezza, così come concordato con il prefetto Maria Carmela Librizzi. Infatti, dopo la messa in sicurezza dei presidi di guardia medica, ieri mattina si è svolta presso l’assessorato regionale alla salute una riunione nella quale è stato concluso un accordo con i tecnici informatici della societĂ  che gestisce il software del servizio di emergenza urgenza 118, attraverso il quale è possibile localizzare immediatamente i medici qualora richiesto da questi ultimi, consentendo così di inviare prontamente sul posto una pattuglia delle forze dell’ordine o il soccorso sanitario 118.

“L’accordo prevede – dice il direttore generale Paolo La Paglia – l’inserimento nell’app “Where Are U – 112”, di cui saranno dotati tutti i telefonini dei medici di guardia medica della provincia di Messina di un sistema di riconoscimento geografico immediato del medico in servizio, tramite geolocalizzazione. In particolare, il sanitario verrĂ  localizzato immediatamente durante una visita domiciliare nel momento in cui premerĂ  il tasto. A quel punto la centrale operativa provvederĂ  immediatamente a inviare una pattuglia delle forze dell’ordine o il soccorso sanitario 118”.

Nei prossimi giorni si svolgerĂ  una riunione presso la Prefettura ai fini di potere codificare l’intero percorso telematico, collegato direttamente con il numero unico 112 del Ministero dell’Interno.

Condividi




Change privacy settings