“Song of the Mermaid”, balletto da favola al Teatro Antico

Il Teatro Antico si è trasformato negli abissi di Atlantide grazie a giochi di luce, costumi variopinti e splendide coreografie. Applausi a scena aperta nella cornice dell’antica cavea dove il pubblico delle grandi occasioni è rimasto incollato nelle sedie per assistere ad un balletto classico che ha affascinato grandi e piccini.

Si è trovato sul palcoscenico della storica cavea, per la prima volta in Sicilia, il balletto classico “Song of the Mermaid” liberamente ispirato da “La Sirenetta” di Hans Christian Andersen e realizzato da “K-Arts”, la più importante compagnia della Corea del Sud. Un grandissimo evento che ha inaugurato la quinta edizione del “Taormina Opera Stars”.

Il festival vede la direzione artistica di Davide Dellisanti e l’organizzazione dell’associazione “Aldebaran” guidata da Antonio Lombardo. Lo spettacolo di danza è stato fantastico anche grazie alle coreografie di Sunhee Kim e musiche originali.

Il fiabesco mondo marino è stato raccontato con tocchi di luce che hanno dato il senso della profondità proprio nella scena dove si può quasi toccare il mare con un dito. E che dire poi delle coreografie abilmente interpretate da un corpo di ballo composto da autentici fenomeni della danza. Si è aperto, dunque, nel migliore dei modi il quinto festival del “Taormina Opera stars” che ha regalato al pubblico uno spettacolo di qualità stellare grazie ai ballerini coreani. Un momento artistico questo che ha soddisfatto i grandi e non ha stancato per nulla i bimbi che hanno assistito fino alla fine a questa storia così gradevole raccontata in maniera intensa ed al tempo stesso efficace.

Un balletto che ha fatto trascorrere ai presenti una serata di danza stupenda. Per questo motivo al termine della performance il pubblico ha tributato tantissimi applausi ai protagonisti dello spettacolo. E non sono mancati neanche i tanti scatti ricordo con gli artisti. Una sera d’agosto che rimarrà a lungo nella memoria.

Intanto il festival internazionale della musica proseguirà con altri appuntamenti. Immediatamente subito dopo lo spettacolo sono iniziate, appunto, le operazioni di montaggio delle sontuose scene de la “Bottega Fantastica”. Tutto deve essere pronto per mercoledì (21 agosto) e sabato (24 agosto) quando andrà in scena l’attesissima rappresentazione di “Carmen” il capolavoro di George Bizet. Tutto è stato predisposto nel migliore dei modi. Gianna Fratta, sarà il direttore d’orchestra. E non poteva mancare neanche un cast di livello internazionale. Carmen sarà, appunto, impersonata dal mezzo soprano, Sanja Anastasia. Quest’ultima si affiancherà al tenore che darà vita a Don José, Dario Di Vietri”. Si prospetta un momento di musica di altissimo livello. Prestigiosa sarà la serata finale del festival che prevede il concerto di Martha Argerich e Daniel Rivera.

Domenica 25 agosto c’è grande attesa perché sarà ospite del Festival “Taormina Opera Stars” la pianista considerata la migliore al mondo.

Eseguirà, accompagnata dall’orchestra del “Taormina opera stars”, il “Concerto numero 1″, di Franz Liszt. Assieme a lei si esibirà il suo grande amico e pianista di fama internazionale, Daniel Rivera, che proporrà il Concerto per pianoforte ed orchestra di Edvard Grieg.

Condividi